Il Sito di Rilevamento

La stazione di misura è collocata nel centro urbano di Firenze, in prossimità della stazione ferroviaria di S. Maria Novella, in un’area verde privata delimitata da edifici.

La strada che lambisce l’edificio principale, dalla parte opposta dell’area a verde, è caratterizzate da traffico intenso e spesso congestionato, soprattutto di bus (fino a 2500 passaggi al giorno).

Lo strumento di misura del PM2,5 è collocato ad alcune decine di metri dal flusso veicolare, peraltro schermato dall’edificio di tre piani. Di conseguenza, ai sensi della normativa vigente, il sito di rilevamento è classificabile come “fondo urbano” e quindi i valori misurati sono da considerarsi rappresentativi dell’esposizione della popolazione residente nell’intero quartiere.

Come viene misurato il PM2.5

La  misura  in  tempo  reale  di  concentrazione  di  polveri  sospese  viene  effettuata  da una centralina che misura micro polveri per via ottica. Un campione di aria prelevato dall’ambiente viene introdotto in una cella ottica  attraversata  da  un  fascio  di  luce  Laser.  In  presenza  di  pulviscolo  parte  della  luce  Laser  viene diffusa  fuori  dalla  direzione  normale  di  propagazione  del  fascio  Laser.  Tale  radiazione  può  essere rivelata  da  un  sensore  opto‐elettronico.  Il  segnale  elettrico  così  generato  risulta  proporzionale  alla concentrazione  di  particelle  presenti  nella  cella  di  misura.  Un  micro‐processore  ad  alta  velocità elabora  questo  segnale  permettendo  l’esecuzione  di  misure  ad  alta  sensibilità  e  ripetibilità.  La selezione  del  particolato  misurato  per  via  ottica  viene  effettuata  per  mezzo  di  uno  speciale separatore inerziale (detto filtro cyclone). 

Il valore di concentrazione  rilevato  è  determinato  per  mezzo  di  una  taratura  di  confronto  con  misuratori primari  basati  sul  metodo  gravimetrico  (a  pesata).  La  testa  di  misura  ottica   è prodotta in Italia da Qbit S.r.l. (www.qbit-optronics.com).

La taratura viene periodicamente verificata in campo mediante confronto con misure effettuate contestualmente con un analogo strumento preventivamente tarato in laboratorio per confronto con il metodo di riferimento.

Caratteritische tecniche

Dimensioni esterne: 12x23x30cm  
Alimentazione: 24V (DC)
Segnale di uscita: Analogico (4-20 mA)
Digitale via RS-232
Intervallo di misura: 0-10.000 µg/m3
Precisione: 4 µg/m3 (su 1 sec.)
Tempo di misura: Regolabile 1-60 sec.

Medie annuali 2013-2017



 

Finestra Ultime 24 Ore
Finestra Valore PM2.5 al Minuto - Ultime 24 Ore   

PM2.5 - Media oraria ultime 24 ore
Visualizza medie orarie dal: al:

PM2.5 - Medie giornaliera
Download
Visualizza dati dal: al:

PM2.5 - Medie giornaliere confrontate con dati ARPAT
Visualizza andamento dati dal: al:

PM2.5 - Differenze Giornaliere Centralina Centro-Centraline ARPAT
Visualizza andamento dati dal: al:

PM2.5 - Medie giornaliere e Media mobile
Andamento dati dal: al: Media gg.:

PM2.5 - Medie giornaliere e Range interquartile
Visualizza andamento dati dal: al:

PM2.5 - Media settimanale
 

PM2.5 - Media mensile
 

PM2.5 - Media oraria per giorno della settimana
Seleziona il periodo di riferimento: Anno:

PM2.5 - Media per mese dell'anno
 



I dati presentati sono generati da un sistema automatico di misura e sono soggetti a validazione periodica da parte di un operatore specializzato. La validazione avviene, di norma, con cadenza settimanale. Pertanto, i valori relativi agli ultimi 7 giorni sono da considerarsi provvisori e soggetti a modifica o cancellazione.

Dati non disponibili nei giorni: 24, 25 settembre 2013 - 2, 3, 4 novembre 2013 - 22 luglio 2015 - dal 20 ottobre 2015 al 29 febbraio 2016 - 5, 6 febbraio 2017, 7 marzo 2017 - dal 25 luglio 2017 al 30 agosto 2017, 2 e 3 settembre 2017.

(*) Fonte "Bollettino Regionale di qualità dell'aria" dell'ARPAT

(°) NOTA: In alcuni grafici che riportano la media giornaliera, la mancanza di dati dal 20 ottobre 2015 al 29 febbraio 2016 e agosto 2017 è stata coperta con le misurazioni della centralina ARPAT di zona Bassi che fornisce solo medie giornaliere e classificata come zona di fondo. Dati reperibili dal "Bollettino Regionale di qualità dell'aria"


2012 - PM2.5 Firenze